OFFICIAL_SITE_TITLE: Consorzio Terre Cablate 5,70%

Tuesday, 22 October 2019

Consorzio Terre Cablate 5,70%

There are no translations available.

Scarica la pagina in versione pdf: icona per il tipo file pdf Consorzio Terre Cablate (126.28 kB) 5,70%

www.consorzioterrecablate.it
segreteria@consorzioterrecablate.it
Partita IVA: 01072050527
Capitale sociale: € 260.000
Partecipazione: 5,70% pari ad € 14.820,00
Presidente: Roberto Rappuoli
Direttore Generale: Enrico Borelli

Il Consorzio Terrecablate fu costituito in data 18 aprile 2002 fra la Provincia di Siena ed i 36 Comuni ricompresi nel suo territorio, con lo scopo principale di progettare, realizzare e gestire una rete di telecomunicazioni a larga banda nel territorio provinciale. Successivamente, anche le tre Comunità Montane della Provincia sono entrate a far parte della compagine societaria che attualmente è la seguente:

Consiglio di Amministrazione:
Presidente: Roberto Rappuoli
Consiglieri: Marco Macchietti (Vicepresidente), Maurizio Cenni, Antonio Loia, Andrea Ferrini.

Il Consorzio comunica di avere sospeso a partire dal giugno 2010, in via cautelativa, l'erogazione delle indennità ai sensi dell'art. 5 co. 7 del D.L. 78/2010, convertito con L. 122/2010.

In precedenza, l'Assemblea aveva stabilito:
Indennità mensili:Tutti i consiglieri sono amministratori locali. In caso di opzione per l'indennità percepita presso l'ente di appartenenza, l'incarico è gratuito (art. 82 co.5 TUEL).
In caso di opzione per l'indennità del Consorzio: Presidente: indennità di carica € 17.352,96 annui lordi, Consigliere € 6.941,18 annui lordi

Si rileva il rispetto:
- dell'art. 1 comma 725 Legge Finanziaria 2007 "nelle società a totale partecipazione di comuni, il compenso lordo annuale attribuito al presidente e ai componenti del consiglio di amministrazione non può essere superiore, per il presidente all'80% e per i componenti al 70%, delle indennità rispettivamente stabilite per il sindaco".
- del comma 726 che prevede che nelle società a totale partecipazione pubblica di una pluralità di enti locali il compenso di cui al comma 725 va calcolato in percentuale all'indennità spettante al rappresentate del socio pubblico con la maggiore quota di partecipazione o a quella di maggiore importo tra le indennità spettanti ai rappresentati dei soci pubblici.
- del comma 729 che limita il numero dei componenti dei consigli di amministrazione designate dai soci pubblici per le società miste, che non può superare il numero di cinque componenti.

Si rileva inoltre ai fini dell'adempimento di pubblicazione dell'art. 1 comma 587 che Il Comune di Colle di Val d'Elsa, all'interno della suddetta società possiede due rappresentanti negli organi di governo, ovvero la figura del Sindaco dell'amministrazione comunale come componente dell'Assemblea dei Soci e un componente del Consiglio di amministrazione il cui compenso è gratuito.

La compagine societaria è la seguente:

Picture0001

ANALISI DEI RISULTATI DI GESTIONE 2009 E 2010

L'esercizio 2009 presenta un risultato in pareggio, originato da contributi ricevuti in conto esercizio per circa € 4.804.989 e dopo aver effettuato ammortamenti per € 2.411.332,73, accantonamenti per imposte per € 539.160,30 ed accantonamenti a fondo rischi per € 682.691,74. Anche l'esercizio 2010 presenta un risultato in pareggio, dopo aver effettuato ammortamenti per € 2.229.542,80, accantonamenti per imposte pari ad € 896.891,20 ed accantonamenti a fondo rischi pari ad € 937.882,13.

Picture0002

La gestione caratteristica si chiude con un saldo positivo di € 1.528.547,33 per l'aumento del 9% circa dei ricavi caratteristici della produzione; l'incidenza del costo del personale sui ricavi è ulteriormente scesa dal 23% al 20% così come sono diminuiti gli ammortamenti. Sempre con riferimento ai costi di produzione, si segnala anche l'accantonamento di € 680.000 circa per "Altre svalutazioni delle immobilizzazioni", dal momento che il Fondo era stato azzerato per la svalutazione della partecipata Terrecablate Reti e Servizi.
Nell'esercizio 2010 la gestione caratteristica si chiude con un saldo positivo di € 2.764.120,37, superiore all'anno precedente, con una variazione in aumento del valore della produzione di € 1.421.916 (nel 2010 è di € 8.429.094) e una riduzione dei costi della produzione di € 86.342 rispetto al 2009. Inoltre la voce "altri ricavi e proventi" è comprensiva dei contributi in conto esercizio, pari ad € 6.095.382 a copertura dei costi di competenza 2010. Tale importo è costituito dalle quote di competenza dei contributi ottenuti da parte dell'Amministrazione Provinciale di Siena, dalla Regione Toscana e dalla
Fondazione MPS oltre che dai contributi di funzionamento dei soci.

Infine, la gestione finanziaria del 2009 presenta un risultato negativo di € 722.355, comunque migliore rispetto allo scorso esercizio. La gestione del 2010 ha un risultato negativo di € 938.099,17, superiore all'anno passato, dovuto alla crescita degli oneri finanziari nel 2010 per l'indennizzo corrisposto alla Banca MPS per l'estinzione anticipata di due dei quattro mutui esistenti, effettuata nel novembre 2010.

Picture0003
Lo stato patrimoniale del 2009 presenta un Patrimonio Netto di € 2.592.410. Il Patrimonio Netto del 2010 invece, ha subito un decremento di € 589.152; inoltre il capitale sociale è così composto: da 1000 quote per un valore nominale di € 260.000 ed altri conferimenti per € 1.743.258.

Picture0004

In Evidenza