L'arte e la città

Ultima modifica 30 ottobre 2020

L'attuale Museo civico e diocesano d'arte sacra ospitato nell'antico Palazzo dei Priori, nasce nel 1995 dall'accorpamento di due importanti collezioni: quella civica che si formò agli inizi degli anni venti del Novecento per volontà della Società degli Amici dell'Arte e quella d'arte sacra già nella sala di Sant'Alberto nel Palazzo Vescovile. Il Museo costituisce un insostituibile punto di partenza per i percorsi di lettura della città di Colle: dalla sua nascita come terra fortificata, al tempo in cui fu elevata a città raggiungendo nel territorio una posizione di assoluto predominio storico, politico e culturale, alimentata fino all'epoca contemporanea da una straordinaria capacità di rinnovamento, fino alla nascita della città industrializzata di fede socialista.

Percorso 1
Il Museo e la città dalle antiche vedute alla odierna realtà urbana
l'itinerario partità dal museo nel quale si prenderanno in esame:
a) Le vedute della "terra di Colle" della fine del Cinquecento
b) Gli scorci della città nelle opere di fine Ottocento e di primo Novecento
c) La veduta di Enrico Camenis
si proseguirà nella città con la visita a:
d) Gli edifici più antichi: la torre di Arnolfo, i tre palazzi pubblici e le mura
e) I palazzi moderni: il rinnovamento del Palazzo dei Priori alla fine Quattrocento, Palazzo Campana e il manierismo fiorentino, i palazzi del Seicento
f) Gli opifici della città industrializzata

Percorso 2
Il Museo e le chiese della città: dalle tavole medioevali alle tele barocche
nel museo si tratterà: 
g) Delle collezioni del museo e della provenienza delle opere
h) Dei ritratti e dei corredi dei Vescovi
i)  Dei "ripristini" nel Duomo e in San Pietro
nella città si visiteranno:
j) Il Duomo, la Chiesa di Santa Caterina, la Chiesa di San Francesco, la Chiesa di Canonica e la Chiesa di Sant'Agostino.
visita al Museo Civico e Diocesano d'Arte Sacra:
• tempo richiesto: 60 minuti (visita breve) o 90 minuti (visita lunga);
• costo: 2,00 € a persona (la riduzione è prevista solo per gruppi superiori a 15 individui);
• possibilità di un percorso didattico (per famiglie) rivolto alla produzione ed al consumo dei profumi: visita + laboratorio 120 minuti