Amministrazione condivisa: "i beni comuni sono di tutti noi"

Pubblicato il 5 marzo 2021 • Comune , Giovani , Sociale 53034 Colle di Val d'Elsa SI, Italia

Al via la campagna promozionale. Se ne parla da molto tempo adesso è finalmente realtà. Ci si potrà prendere cura di piazze, giardini, scuole, sentieri, beni culturali grazie ai Patti di Collaborazione. Uno strumento fondato sulla fiducia e sulla condivisione fra cittadini e istituzioni.

I beni comuni, per definizione, appartengono all'insieme della società. Ma quali sono i beni comuni? Solo a titolo indicativo possono essere: Piazze, giardini, scuole, sentieri, beni culturali, come anche beni comuni immateriali ecc....

Attraverso i Patti di Collaborazione i cittadini attivi possono intervenire con azioni di cura quali:

Apertura, chiusura e cura piccole manutenzioni di parchi e giardini
Rigenerazione di spazi degradati o abbandonati
Animazione di parchi scolastici anche dopo l’orario scolastico
Piccoli interventi di pulizia e manutenzione per rendere fruibili spazi degradati
Abbellimento di muri o spazi
Percorsi di sostegno per favorire la crescita di comunità educanti con le scuole, la gestione condivisa di biblioteche e altri servizi pubblici
Giornate di cura dei giochi per bambini nei parchi pubblici
Riusi temporanei di spazi o edifici pubblici non utilizzati o sotto utilizzati
 

scopo è riannodare il rapporto di collaborazione tra pubblico e privato, tra istituzioni e comunità, e riscoprire il concetto di cura dei beni comuni, ormai quasi dimenticato, attraverso i nuovi media, dai siti web ai social, ai network, promuovendo l'autonoma iniziativa dei cittadini che dedicano tempo ed energie al prendersi cura di luoghi pubblici da mettere a disposizione di tutti.

Per esistere, i beni comuni hanno bisogno della collaborazione, fiducia e definizione condivisa dell’interesse generale fra le istituzioni e quei cittadini attivi che abbiano la volontà di diventare protagonisti responsabili della qualità della vita nel proprio quartiere.

Oggi, grazie al Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani, approvato dal Consiglio Comunale nel 2015, l'Amministrazione e i cittadini, associati o singoli, possono stipulare dei Patti di Collaborazione per l'utilizzo e la gestione condivisa di immobili e spazi pubblici.

E' lungo l'elenco delle associazioni che, da decenni, si prendono cura di luoghi pubblici e collaborano con l'Amministrazione Comunale; un grande contributo che, secondo gli schemi tipici dell’azione pubblica, non basta più.
La domanda di cittadinanza attiva è in costante e continuo aumento e va sostenuta attraverso azioni di sostegno costruite sulla fiducia e non sull’esercizio dell’autorità.

Un modo concreto per offrire le proprie idee e le proprie energie alla tutela dei beni comuni, diventando protagonisti responsabili della qualità della vita della propria città insieme all'Amministrazione, è segnalato sulle pagine del sito ufficiale alla voce "beni comuni"
Venerdì 12 marzo, inizia un percorso di formazione sul tema dell’amministrazione condivisa. L'incontro-seminario aperto a tutta la cittadinanza verrà effettuato in modalità on line e sarà disponibile sulla pagina facebook del Comune di Colle di Val d'Elsa e sul canale you tube a partire dalle ore 18.00. I partecipanti potranno intervenire utilizzando la chat attiva, per porre domande ed avere chiarimenti sugli argomenti trattati.

L'incontro è promosso dal Comune di Colle di Val d'Elsa, Assessorato alle Politiche Socio-Sanitarie e Associazionismo in collaborazione con Associazione Labsus.

L'incontro-seminaro sarà tenuto da esperti dell’associazione Labsus, che presenteranno le esperienze di altri Comuni; tra i partecipanti anche funzionari comunali, figure istituzionali e cittadini attivi, per arrivare insieme a una condivisione di linguaggi, intenti e prospettive.

Patto presto a casa
Allegato formato pdf
Scarica
Proposta collaborazione
Allegato formato doc
Scarica
Schema patto
Allegato formato doc
Scarica
Informativa
Allegato formato doc
Scarica
Regolamento
Allegato formato pdf
Scarica
Delibera di Giunta
Allegato formato pdf
Scarica